Occhi aperti

8 Nov

Drrrrrrrrrr, drrrrrrrrrrrrrr

Franco mise una mano fuori dal piumone e raggiunse la sveglia.

Mentre si metteva i calzini guardò sua moglie. Russava leggermente girata si spalle.

Emise un sospiro raggiunse la sedia e finì di vestirsi. Aveva il giramento.

Al bar in piazza solita sfoglia di riso e solito caffè. Neanche una parola.

La barista nel porgergli il resto si aggiustò il colletto della camicia e gli sorrise.

Raggiunse la stazione a piedi, come sempre, davanti alla vetrina del fruttivendolo tentò di sistemarsi la cravatta.

Il treno era mezzo vuoto, troppo presto per gli studenti, si accomodò nel primo posto libero.

Davanti a lui un uomo e una donna di mezza età davano il peggio di loro, li riconobbe, quel giochino andava avanti da anni. Lui cercava in ogni modo di essere simpatico e lei di essere più giovane di quanto fosse. Entrambi gli sforzi li rendevano patetici.

Qualche posto più in là un ragazzo con l’mp3 ficcato negli orecchi se ne sbatteva del resto.

Doveva procurarsi al più presto uno di quegli aggeggi.

Comunque non era il caso di cambiare posto, il treno stava per arrivare.

Con in mano il quotidiano gratuito  raggiunse l’ufficio. Era presto e ancora non c’era quasi nessuno. Gli piaceva arrivare a quell’ora, abituarsi lentamente al rumore delle cose e delle persone.

Aprì il computer e controllò la mail. Era ancora lì. Credeva di averla cancellata ma si era sbagliato. La mail con la quale il dirigente gli aveva negato di prendersi quei giorni di vacanza, motivo per cui sua moglie e lui non si erano svegliati nell’hotel quella mattina.

Franco rilesse il contenuto formale e freddo in chiave ironica. Caro geometra, nonostante il suo carattere di merda lei è l’unico che ci capisca qualcosa di progettazione per complessi residenziali, mentre io non ci capisco una mazza visto che qui mi ci hanno messo per tutt’altri meriti, e dato che domani abbiamo la riunione con la dirigenza, oggi dovrà relazionarmi e domani farmi compagnia,  rimanderà il suo bel viaggetto. Non le nego che questo mi dia una grande soddisfazione.

Franco sorrise della sua versione.

C’era un’altra mail, quella mattina alle 9.30 sarebbe stato messo in atto la prova di evacuazione, i dipendenti dovevano svolgere la loro attività fino a che non avessero sentito l’allarme antincendio quindi si sarebbero diretti con sollecitudine, ma senza panico, verso l’uscita. Evitando l’ascensore e raggiungendo il parcheggio servendosi delle scale.

Alla 09.28 Franco andò in archivio. Dopo poco udì l’allarme, lo scalpiccio e le risatine dei colleghi che evacuavano. Poi quando fu sicuro che tutto fosse tranquillo tornò nella sua stanza.

Accese una sigaretta, mise i piedi sulla scrivania e si mise a scarabocchiare un foglio bianco, poi lo appallottolò finendo per fare canestro nel cestino della carta. Ci sarebbe voluto almeno una buona mezz’ora, forse un’ora. Lo stabile aveva otto piani, si trattava di salvare almeno 400 persone.

La sigaretta era finita così Franco si mise a spippolare in rete. Udì dalla stanza accanto dei rumori, ritrasse i piedi e si mise in orecchi. Non c’era alcun dubbio, qualcuno aveva fatto come lui.

Si alzò per complimentarsi con chi aveva avuto la sua stessa idea.

La porta dell’ufficio accanto era accostata, prima di entrare sbirciò dall’apertura, il dirigente si stava baciando il capo della sicurezza, quest’ultimo era di spalle rispetto a Franco. Fu un istante, il dirigente aprì gli occhi e vide Franco. I sopraccigli si alzarono a dismisura, Franco allargò le braccia, poi si mise l’indice sulla bocca. Un secondo dopo era di nuovo nella sua stanza.

La massa d’impiegati trascorsa la ricreazione tornava in ufficio. Franco li incontrò per le scale. Il  dirigente scaricando la posta avrebbe trovato la mail di Franco. “una settimana di ferie a partire da oggi”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: