Inchiostro pesante – racconti

Racconti e fumetti – che stanno da soli, non vogliono compagnia, non vogliono un prima, un dopo. Leggere, e zitti.

Clikka qui http://bencotti.com/category/inchiostro per avere l’elenco.  Puoi anche aggiungere l’elenco al tuo RSS (incollaci  http://bencotti.com/category/inchiostro) – per sapere quando è uscito l’ennesimo capolavoro.

La memoria è un gran fregatura, la maggior parte delle volte ti viene incontro per stenderti. Non averla può fare la differenza, chi mente non ricordando è il più inattaccabile dei bugiardi. Anche il più incalzante degli avvocati contro il “non mi ricordo”, rimane spiazzato.

Da studente facendo il conto di quanta zavorra portavamo a spasso con le nostre cartelle, oltre al consueto conto di libri, quaderni, diari e astucci. Mettevo nel conto anche l’inchiostro. Perché le penne nelle nostre mani, venendo sistematicamente smontate, servivano come cerbottane per sparare pallini di carta impastati con la saliva o a soddisfare la nostra curiosità innata dei ragazzi di smontare e talvolta rimontare le cose. Una volta – ma solo una – piantai una bic rossa nel quadricipite del Lazzerino, ma eravamo una classe di soli maschi e qualcosa si doveva fare. Ad ogni modo – come cercavo di dire prima di perdermi pericolosamente nelle memorie – le penne servivano anche a scrivere e un po’ del loro inchiostro rimaneva sulle pagine e per forza un po’ doveva pesare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: